Tu sei qui

repubblica.it

«Mi batterò per l'introduzione di un salario minimo in ogni Paese della Ue». E' questo uno dei passaggi della dichiarazione della presidente designata della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, al termine della riunione con i presidenti dei gruppi politici al Parlamento europeo.

Vai all'articolo

I nostri partner