Tu sei qui

Lavoro & Welfare

Salabam: un clic e il welfare aziendale diventa viaggio e vacanza. Tutti i vantaggi di una formula innovativa per lavoratori e imprese

di Vittoria Alfieri

Intervista a Marco Mazza, co-fondatore di Salabam, il portale italiano del voucher-welfare per viaggiare. 

Nei pacchetti di welfare aziendale scelti dai lavoratori cresce costantemente la quota dedicata ai viaggi e alle vacanze: Salabam ha anticipato i tempi diventando una delle realtà più innovative e performanti per questo servizio. Da dove siete partiti e dove siete arrivati oggi?

“Come spesso accade, siamo arrivati al mondo del welfare aziendale grazie alla capacità di raccogliere in modo dinamico opportunità quasi casuali – esordisce Marco Mazza, co-fondatore di Salabam, il portale italiano dei voucher-welfare per viaggiare - Era la primavera 2016, la riforma del welfare aziendale sarebbe stata varata solo con la finanziaria di fine anno e mancava ancora qualche mese all’intesa sul contratto nazionale dei metalmeccanici che rappresenta un altro punto di svolta in questo settore.  Un nostro cliente, attivo anche in altri settori, ci invia un brief legato al mondo del welfare aziendale per un gruppo di aziende del Vicentino. Era la presentazione di un convegno a cui partecipavano anche altre realtà del territorio: a seguito di quel convegno ricevemmo 3-4 richieste di fila di servizi di travel booking da inserire in piani welfare. Abbiamo avuto subito l’impressione che fosse un mercato interessante ed è stato così che, in poche settimane, abbiamo avviato accordi con tutti gli operatori allora attivi”.

Un’opportunità colta al volo, ma lo sviluppo successivo su quali basi è avvenuto?

“Nel corso degli anni successivi, con il varo della nuova normativa sui flexible benefits, sono stati i provider stessi a cercarci. In questi anni, del resto, il nostro servizio è cambiato, evolvendosi in due principali direzioni. La prima è stata l'evoluzione dei nostri prodotti da una strutturazione, per così dire, ludica, che ricordava il modello dei vecchi cofanetti regalo, ad una strutturazione più funzionale. Per capirci: siamo passati da un paio di dozzine di voucher con tematizzazioni forti del tipo Le città del vino o Mare Italia a tre semplici prodotti, gli attuali, che sono Italia, Europa e Mondo. Questa evoluzione è andata appunto nella direzione di semplificare, per l'utente welfare, la massimizzazione dell'utilità del suo credito a beneficio del suo benessere e della sua famiglia. Nella stessa ottica abbiamo investito molto in sviluppo tecnologico, investimenti che si sono tradotti in un salto di qualità radicale della User Experience (UX) dei nostri servizi, User Experience che riteniamo di aver portato sui benchmark dei principali portali internazionali di travel booking”.

Come funziona, per grandi linee, il vostro servizio?

“Abbiamo due linee di prodotto: Salabam, ovvero un sistema a voucher, e VadoBay, piattaforma di live booking. Con Salabam, che possiamo considerare come un cofanetto regalo 2.0, l’utente ha a disposizione 16 mesi di tempo per prenotare il soggiorno per il numero delle notti che ha individuato. Le disponibilità sono aggiornate in tempo reale e a conferma immediata. Nel caso del welfare è chiaramente per uso personale. VadoBay, invece, è una piattaforma di live booking. L’utente accede tramite integrazione Single Sign On al nostro sito, portandosi dietro il proprio wallet welfare: sceglie data, destinazione e numero dei partecipanti, prenota quello che preferisce, pagando con il proprio “borsellino”.

Perché un provider di servizi di welfare o un’azienda dovrebbe puntare su di voi?

«Tutti i provider welfare sono, semplificando al massimo, dei portali web dove gli utenti, i dipendenti delle aziende clienti, accedono per richiedere servizi, utilizzando il proprio wallet welfare. E’ quindi un ambiente digitale. Con Salabam (e VadoBay), il provider welfare ha a disposizione un operatore turistico, digitalmente evoluto: abbiamo un intero team che sviluppa soluzioni web e mobile per i nostri clienti. Nel corso del 2020, ad esempio, abbiamo rilasciato un nuovo prodotto, VadoBay, e rivisitato completamente Salabam, andando ad analizzare il percorso dell’utente sul nostro sito e a studiare come meglio accompagnarlo nelle sue scelte”.

Quali servizi garantite?

“Grazie all’anima digitale accennata riusciamo a dare agli utenti un servizio di travel booking con un passo in più e soprattutto all'altezza delle aspettative di web UX di un utente medio contemporaneo. Ogni struttura che presentiamo a chi visita i nostri prodotti, passa una sorta di esame digitale: tramite la White List, un algoritmo che abbiamo sviluppato internamente, analizziamo il sentiment del Web e teniamo attive solo strutture che soddisfano i nostri requisiti in fatto di qualità. Non solo. Negli anni abbiamo capito che la professionalità dei gestori è un requisito importante tanto quanto la qualità della struttura in senso stretto. La nostra attenzione sulla professionalità dei gestori risulta particolarmente preziosa in un'epoca in cui assistiamo all'esplosione del fenomeno del vacation rental e dei B&B. Il meccanismo della White list, operante sia in Salabam, sia in VadoBay, è stato sviluppato anche nell'ottica di fornire un ulteriore layer di sicurezza all'utenza welfare che, proprio per la sua natura orizzontale, è costituita anche da persone meno "competenti" da un punto di vista dell'utilizzo dell’e-commerce. Con un ingegnoso mix di tecnologia e intervento "umano" da parte del nostro staff di customer care, abbiamo sviluppato un ulteriore presidio di sicurezza per l'utente, il Double check: tutte le prenotazioni vengono verificate una seconda volta prima dell’arrivo dell’ospite al fine di avere conferma che tutto sia in ordine per l’arrivo del viaggiatore. E’ un servizio, questo, molto importante, perché permette di prevenire problemi in sede di check-in”.

Quale è il vostro vantaggio competitivo?

“Ecco, uno dei vantaggi competitivi sui quali puntiamo è la parte umana, è un altro elemento per noi importante: abbiamo un servizio clienti completamente interno, che assiste in tempi molto rapidi i nostri utenti, sia in sede di scelta del prodotto, sia in caso di necessità durante il viaggio. E’ un servizio multicanale: oltre ai classici telefono e mail, siamo a disposizione tramite una live chat presente sui nostri siti e via Whatsapp. Servizio clienti e reparto IT, lavorano in forte sinergia: lo staff di customer care verifica il feedback degli utenti alle innovazioni introdotte e al tempo stesso, riporta eventuali punti di criticità da migliorare”.

Quali condizioni e benefit rendono i vostri pacchetti particolarmente comodi e vantaggiosi per i lavoratori?

Entrambe le nostre soluzioni hanno delle caratteristiche peculiari che le rendono comode e interessanti per i dipendenti delle aziende nostre clienti. Entrambi i prodotti, Salabam e VadoBay, sono soluzioni digitalmente evolute, che permettono di avere a disposizione un numero molto elevato di strutture ricettive, con disponibilità aggiornate in tempo reale e a conferma immediata. Parliamo di oltre 450.000 strutture ricettive che mettiamo a disposizione dei lavoratori, dopo aver vagliato, con l’algoritmo Whitelist, la professionalità e la qualità degli stessi. 450.000 strutture ricettive che significa avere a disposizione hotel, b&b, appartamenti, residence, resort, in tutto il mondo”.

Quali le altre caratteristiche peculiari delle vostre offerte? Passiamo a qualche esempio concreto.

“Andando nello specifico, poi, con i due prodotti risolviamo due diverse necessità. Con VadoBay, l’utente prenota direttamente il soggiorno: ha già un’idea di quando e dove viaggiare e vuole semplicemente prenotare. Quello che permettiamo di fare è proprio questo, con un’interfaccia moderna, di semplice uso, ricca di informazioni, sempre aggiornate.  Voglio andare a Firenze per San Valentino con mia moglie? Con VadoBay in tre click trovo tutte le strutture disponibilità e prenoto in pochi secondi. Salabam, invece, che è un voucher, permette, soprattutto quando ci si avvia alla scadenza del piano welfare, di destinare il proprio wallet a un viaggio, a una vacanza, ma avere la possibilità di scegliere quando e dove andare successivamente. Ho 1.000 euro di credito welfare da “spendere” ed, entro domani, voglio allocarlo su un viaggio o una vacanza. Purtroppo, però, ancora non ho deciso la destinazione del mio viaggio né la sua data. La soluzione? Scelgo Salabam e ci penso con calma nei 16 mesi di validità a disposizione”.

I nostri partner