Tu sei qui

repubblica.it

Messaggio dell'istituto a mezzo milione di percettori che avevano presentato la domanda nel marzo 2019: entro il 21 ottobre devono spedire l'integrazione dei dati per evitare la sospensione dei pagamenti. 

Vai all'articolo

I nostri partner