Tu sei qui

Pensioni

Pensioni, più di 750mila pagate da oltre 37 anni

Fonte: Teleborsa

Sono oltre 750 mila (758.372) gli assegni pensionistici messi in pagamento dall’INPS da più di 37 anni. Lo rileva uno studio di Itinerari previdenziali che spiega come nel conto ci siano tutte le pensioni previdenziali: vecchiaia, anzianità, prepensionamenti, superstiti e invalidità. 

La durata media delle prestazioni erogate dal 1980 o prima è di circa 38 anni per i dipendenti del settore privato e, nel caso del settore pubblico, rispettivamente di 41 anni e 41,5 anni per lavoratori e lavoratrici. "Prestazioni corrette sotto il profilo attuariale non dovrebbero superare i 25 anni" spiega l'Osservatorio.

"Volendo anche tener conto dell’aspettativa di vita, siamo appunto ben oltre il paletto dei 25 anni che dovrebbe rappresentare un buon punto di equilibrio tra periodo di lavoro e tempo di quiescenza: anzi a oggi - spiega Alberto Brambilla, Presidente del Centro Studi e Ricerche Itinerari Previdenziali - sono in pagamento addirittura 3.806.297 prestazioni che hanno superano la durata di 25 anni e più, pari al 24% circa del totale dei pensionati (circa 16 milioni nel 2017). Si potrebbe dire una sorta di reddito di cittadinanza ante litteram, anche se mascherato da pensione". 

Tra le categorie maggiormente favorite le donne, cui spetta l’80% delle prestazioni in pagamento da 37 anni e più e il 67% di quelle oltre i 25 anni; pensioni di invalidità, superstiti e vecchiaia le tipologie di prestazioni prevalenti. Al gennaio 2018, nel settore privato, risultano ancora in essere circa 250mila pensioni dovute a prepensionamenti avvenuti anche con 10 anni di anticipo rispetto ai requisiti allora vigenti: numeri che evidenziano l’uso particolarmente intensivo del prepensionamento fatto sino al 2002 e che in Italia, a differenza di quando non accada in altri Paesi Europei, gravano appunto sul bilancio pensionistico anziché essere considerati delle vere e proprie misure di “sostegno al reddito”. Analoga la situazione delle invalidità previdenziali: al 1° gennaio 2018 ne risultano in pagamento oltre 948mila (il 6,8% del totale pensioni), di cui con oltre 37 anni ben 328.000 e con 25 e più anni 490 mila.

I nostri partner