Tu sei qui

di Carlo Valentini - da italiaoggi.it 


«Il sistema sanitario nazionale non regge. Era stato impostato su bisogni che negli anni sono fortemente cambiati. Oggi c'è richiesta di prevenzione e in più l'invecchiamento della popolazione impone risposte che il ssn non è in grado di fornire, tra l'altro nell'impossibilità di aumentare la spesa pubblica. Il fatto è che nessuno sembra porsi il problema del che fare e intanto la sanità scivola verso il privato tanto che tra 5 anni si calcola che ogni cittadino pagherà di tasca propria, per ottenere le cure, 900 euro, oltre a quanto paga per il ssn, in media 1,8 mila euro di tasse finalizzate al ssn»: Marco Vecchietti è l'ad di Rbm, una delle tre principali società (le altre sono Generali e Unipol) che si occupa di assistenza integrativa, le strutture di cura convenzionate (pubbliche e private) sono oltre 400. 

Leggi l'articolo completo

I nostri partner