Tu sei qui

Welfare

Emergenza Covid e viaggi, Salabam punta sulla sicurezza

La sicurezza è una delle priorità strategiche per Salabam, la società di servizi di viaggio per lavoratori che offre le sue soluzioni di online travel booking ai principali provider di welfare aziendali presenti in Italia attraverso i portali www.salabam.com e www.vadobay.com. Garantirla alle aziende clienti, ai welfare provider e agli utenti-lavoratori è un imperativo che i vertici dell'azienda si sono dati fin dalla sua nascita. Tutte le soluzioni di travel booking sono pensate per assicurare questo scopo, con un servizio sicuro ed affidabile, ispirato ai valori del welfare aziendale. Un servizio sul quale chi sceglie Salabam deve poter contare a 360 gradi.

Tanto più in piena emergenza Coronavirus, nella quale il mondo è immerso da oltre un anno. Ed è, anzi, fin da gennaio dello scorso anno che Salabam ha cominciato a orientare tutta l'offerta in chiave sicurezza.

«L’emergenza Coronavirus – racconta Diego Furlani, co-founder e coo di Salabam – è, purtroppo, lavorando nel turismo, da diverso tempo sulle nostre scrivanie.  Già da fine gennaio 2020, prima del lockdown italiano, abbiamo a che fare con le problematiche di viaggio legate al Covid. All'epoca avevamo diversi clienti in viaggio o con prenotazioni in Cina e nel Sud-est asiatico. Era solo un assaggio di quello che avremmo dovuto affrontare solo qualche settimana dopo».

In termini operativi, la società, grazie allo staff di customer care interno all'azienda, ha gestito fin dai primi giorni di emergenza, in maniera pro-attiva, utente per utente, viaggiatore per viaggiatore, tutte le singole prenotazioni che avevano problematiche relative alle restrizioni di movimento legate al Covid o relative a disservizi o indisponibilità delle strutture colpite da chiusure e quarantene.

“Durante il primo lockdown abbiamo cancellato gratuitamente tutto il prenotato anche per le tariffe non rimborsabili”, spiega Furlani. Le prenotazioni future sono state a loro volta bloccate via via che venivano aggiornati i vari DPCM.

Nello stesso periodo sono state applicate politiche flessibili, aumentando la quantità di voucher rimborsabili e permettendo ai possessori dei “Salabam Europa e Mondo” di prenotare anche in Italia, per garantire la massima sicurezza e tranquillità dei .propri clienti Con l'estate e le riaperture sono stati resi disponibili sulle interfacce web della società le indicazioni sui protocolli Covid adottati da ogni singola, specifica struttura in ogni parte del mondo.

“Per dirla in poche parole, ci siamo messi nei panni dei nostri clienti – puntualizza Furlani - e abbiamo pensato che tipo di atteggiamento avremmo gradito dalla nostra agenzia di viaggio e quali risposte e misure sarebbero state concretamente utili. Ma non ci siamo fermati alla gestione della crisi”.

La fase dell’emergenza, che non può dirsi certo conclusa, ha permesso, però, di sviluppare indicazioni rilevanti e decisive in materia di sicurezza.

“Il settore del travel – conclude Furlani - è stato indubbiamente uno dei più colpiti ma l'esperienza di questi mesi ci ha insegnato che, a fronte di una gestione efficace del contagio a livello governativo, noi siamo in grado di dare un contributo decisivo alla possibilità per le persone di continuare a viaggiare in sicurezza. Abbiamo capito che nei prossimi mesi, come abbiamo fatto in quelli passati, dovremo lavorare sodo per continuare a rilasciare soluzioni e servizi innovativi all'altezza delle aspettative degli utenti e dei nostri clienti corporate”.

E così anche in questa terza ondata Salabam monitora costantemente la situazione a livello sanitario e normativo operando in questo modo al fine di far viaggiare i clienti con sicurezza e tranquillità.
 
In questa direzione l'azienda lavora su tre fronti. Da un lato è stato deciso un prolungamento della durata dei voucher per garantire ai viaggiatori di bypassare il periodo di restrizioni o specifici lockdown locali. Dall'altro si cerca di continuare a sensibilizzare gli utenti verso l'opportunità di scegliere soluzioni rimborsabili a prova di emergenza e restrizioni inaspettate, soluzioni peraltro disponibili in grande quantità sulle piattaforme web di Salabam e VadoBay. Sempre sul fronte della comunicazione verso gli utenti, sono ormai quasi la totalità le strutture proposte sui siti Salabam e Vadobay, che offrono una informazione chiara e trasparente relativamente alle misure anti-Covid adottate in struttura.
 

"Siamo fiduciosi! Crediamo in una estate dove il turismo, almeno quello interno e grazie alle vaccinazioni, tornerà ad essere un momento di serenità e rigenerazione per le famiglie dei lavoratori italiani provate da questi mesi difficili. Ci auguriamo che il tutto venga fatto con responsabilità e con grande attenzione alla sicurezza dei viaggiatori. Noi, come sempre, faremo la nostra parte a beneficio delle aziende e dei loro collaboratori che scelgono di viaggiare usando il nostri servizi. E' il nostro piccolo contributo alla crescita, anche in  Italia, di un turismo sempre più sostenibile e responsabile", conclude Marco Mazza, CEO dell'azienda riminese.

I nostri partner